Pagine

  • Home
  • About me
  • Contact
  • LaPastadegliStudenti
  • Calendariamo2011
  • My Photos
  • Link
  • Loading

November 9, 2010

Il tomino che viene da lontano..e un bel suggerimento!

Mia Mamma è nata nel comasco e ogni anno da quando avevo appena 6 mesi vado su con la mia famiglia. Amo il lago di Como, amo il lago di Lugano..quelle montagne, quei colori, i prati pieni di primule spontanee che sono impossibili da avere nel mio centro Sud. E amo gli alpeggi, le bolle, le mucche al pascolo (un po meno i tori..), le lunghe passeggiate in montagna e le gite sul lago.
A casa mia quindi si mangiano sia piatti e prodotti propri della tradizione lombarda sia piatti e prodotti tipici del Sud. E mia Mamma è un’ottima cuoca! Tra i miei prodotti preferiti ci sono i tomini freschi. Io non sono una grande amante dei formaggi stagionati ma invece adoro quelli freschi quando sono davvero buoni e fatti con cura. E i tomini che trovo in una fattoria in un paese sulle montagne lombarde non possono mancare quando vado lassù. Questa volta mi son stati portati dalla mia mamma qui a Roma non essendo io andata su.

E facendo freddo e non volendolo mangiare come al solito (ossia tagliato a fettine e cosparso con pepe nero e un filo d’olio) ho pensato a come farlo in un modo alternativo..e dato che stavo scrivendo un commento su questo post dell’inimitabile Sigrid mi son detta: beh mo ci provo..chiedo a lei che sa trasformare tutto in qualcosa di buono!

E non mi aspettavo che davvero rispondesse..e invece:..invece mi ha risposto cosi: "@cleare: hum, dei tomini freschi?! tipo avvolti nel lardo/pancetta sottile e grigliati? tipo sistemati a fette/strati in pirofila con fettine di patate cotte e di nuovo pancetta, o speck, cumino o salvia, qualcosa così? ps. il vassoio è vintage e usato, fregato da un vecchissimo fornetto elettrico :-)"

Beh io dovevo assolutamente provarci e cosi ho seguito le sue indicazioni..il risultato? Il mio ragazzo ha detto scherzando: scrivile che ti ha dato un suggerimento del cavolo..cavolo è buono davvero, Brava!

Un modo diverso, alternativo e adatto alla stagione fredda per consumare quel tomino fresco!

Tomino e patate (alla Sigrid? posso chiamarlo cosi?)

Per 2 commensali
2 patate medie precedentemente bollite e private della buccia
1 + 1/2 tomino fresco degli alpeggi lombardi
pancetta o speck a piacere
pepe nero

Tagliare le patate a fette. tagliare il tomino a fette. Tagliare la pancetta o lo speck o il prosciutto a pezzetti.
Porre in un pirex da forno prima uno strato di patate, poi il tomino e poi la pancetta. spolverizzare con un po di pepe nero e ripetere fino ad esaurimento degli ingredienti. porre in forno per circa 5 minuti. il formaggio nn si deve sciogliere ma solo scaldare-
Servire caldo e accompagnare con una qualche verdura che ci salvi dal colesterolo!



Beh, lei l’avrebbe fatto sicuramente meglio..ma che bello aver fatto qualcosa su suo suggerimento!! Il cavoletto è per tutti i foodblogger un punto fermo e lei con la sua dolcezza e creatività ha conquistato tutti. Non è stata la prima foodblogger (che poi è riduttivo chiamarla cosi) che ho seguito ma la seconda..ma sicuramente è colei che non mi delude mai!

queste castagne me le ha portate la mia Mamma sempre dai monti lombardi! Visto che belle? e sono buonissimeeee!!


Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog! Per maggiori informazioni sui feed, clicca qui!


Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

3 comments:

  1. i tomini non li ho mai assaggiati! non sono un extraterrestre ma sono davvero pochi i formaggi che mangio (per lo più a pasta bianca e filata..) ma la ricetta mi incuriosisce. Le castagne colte sui monti hanno tutte un'altro sapore! bacio

    ReplyDelete
  2. Sei carinissima... ma che bel post (e ricetta), davvero!!! :))

    ReplyDelete
  3. ehi, ma non si mettono ricettine così se poi non si regala ai propri amici lettori i tomini!!Ma ti sembra giusto???? ..... qui al profondo suuuuuuuuuuuuuuud..... credo che sarà difficilissimo reperire questo "oro bianco" prezioso..ma appena vado su dai miei mi metto alla ricerca. Comunque grazie della ricetta e buona giornata

    ReplyDelete

Vi ringrazio per la visita e vi ringrazio ancor di più se lascerete un commento! Sotto il comment scrivete l'indirizzo del vostro blog cosi che io potrò cliccarvi più facilmente!